sabato 24 luglio 2010

Presentazione di questo blog



Ciao a tutti, mi chiamo Agnese e questo è il mio primo blog. Non l'ho creato per condividere quello che faccio durante il giorno, o per raccontare i miei pensieri, sono ancora dell'idea che certe cose sono troppo personali per essere messe sul web, ma ho aperto questo spazio per parlare della mia più grande passione: i viaggi, ed in particolar modo i viaggi in Grecia, una terra che amo e che non smetterò mai di scegliere come meta delle mie vacanze, almeno finchè non avrò visto tutte le sue meravigliose isole. Preciso che per "viaggio" io intendo qualcosa di diverso rispetto a quello che intende la maggioranza della gente, infatti per molte persone partire per un viaggio vuol dire svegliarsi una mattina di giugno, andare in agenzia e vedere qualche buona offerta per agosto, magari in un "bel" villaggio all inclusive con cucina internazionale e animazione. Ecco una vacanza del genere per me sarebbe la morte!!! E non solo per me, scegliere un villaggio all inclusive è distruttivo anche per l'economia del paese che scegliamo di visitare. Le persone infatti sono portate a stare tutto il tempo all'interno del villaggio, mangiando sempre lì, e non spendendo un centesimo al di fuori. Questo chiaramente non aiuta le piccole attività a gestione familiare sparse nel territorio circostante. Per me viaggiare ha un significato diverso. Significa iniziare già a novembre/dicembre a pensare alla prossima meta, andare sui forum dove ci sono altri appassionati viaggiatori "fai da te" come me, chiedere consigli, informazioni e poi decidere. A gennaio scatta poi l'operazione "prenotazione del volo" fonte di sudori freddi e di nervosismi (solo chi prenota voli fai da te può capire cosa intendo!) ed una volta superato questo ostacolo il più è fatto. Fuori piove, fa freddo, ma dopo aver prenotato il volo ci sentiamo già quasi in Grecia. Ora arriva la fase più bella, munirsi di carta e penna, spulciare tutti i siti internet del mondo ed iniziare a segnarci tutte le cose da visitare assolutamente durante la nostra prossima vacanza, non dimenticandoci di prenotare gli "studios", cioè camere affittate rigorosamente presso privati. Importante è ricordarsi di segnare anche tutte le taverne consigliate da chi c'è già stato, dove trovare la genuina e semplice cucina del posto. Quando arriva l'ora di partire, dopo mesi di ricerche, quando il traghetto apre i suoi portelloni e noi scendiamo finalmente sulla nostra isola ci sembrerà di conoscerla da sempre e quello che prima era solo un sogno ora è davvero diventato realtà!

Preciso che questo è il mio modo di viaggiare, di concepire le vacanze, ma rispetto le idee di tutti, non voglio offendere chi sceglie il villaggio all inclusive, ma racconto quello che faccio io, le mie scelte, e spero, attraverso questo blog, di poter essere utile a qualcuno che volesse provare l'ebbrezza delle vacanze "fai da te" ma non sà da che parte incominciare. Basta chiedere, infondo ci siamo passati tutti per quella fase!!

3 commenti:

  1. ...sono PERFETTAMENTE d'accordo con queste parole in tutto e x tutto!

    RispondiElimina
  2. perfettamente d'accordo con te agny, lo sai :-)

    RispondiElimina